Piscine di Adria, corsi di nuoto, sport e relax  

Pallanuoto: Progetto Tokyo 2020

Dopo qualche settimana dal via di quasi tutti i campionati di pallanuoto, nel secondo weekend di Dicembre si è svolto al Centro Sportivo Plebiscito di Padova, il primo raduno del progetto “Tokyo 2020”, che ha visto 5 giovani atleti dell’Adria Nuoto allenarsi intensamente, coadiuvati dal tecnico della Nazionale under 15 Alessandro Duspiva e dal referente regionale Davide Molena, insieme ad atri coetanei provenienti da tutto il Triveneto.

Il tecnico federale Amedeo Pomilio si sofferma sulla filosofia che ha dato vita a “Tokyo 2020″ –  “Il progetto mira a promuovere un linguaggio comune a tutti gli allenatori cosicché la pallanuoto italiana possa avere una scuola sorretta da basi tecniche condivise a prescindere dalla regione di applicazione. La maggior parte dei pallanotisti provengono da Liguria e Campania, ma siamo certi di poter accrescere il numero di atleti formati in altre regioni con un’adeguata attenzione fin dall’età dello sviluppo. Solo con un linguaggio comune riusciremo a ricucire il gap tra le varie zone d’Italia, evitando di perdere il contatto con atleti che giocano in periferia”.

I giovani atleti adriesi sono: Samuele Marzolla, classe 2000, punto di riferimento delle formazioni under 15 e under 17, già convocato con la Rappresentativa del Veneto al Trofeo delle Regioni 2014, e i giovanissimi classe 2002, Bettinelli Giacomo, Crestani Francesco, Penzo Pietro e Tiribello Matteo; questi ultimi presenti costantemente nella formazione under 13, e spesso utilizzati anche con la squadra under 15.

Nel corso della stagione si svolgeranno dei raduni regionali per valutare gli atleti segnalati e lo sviluppo del lavoro tecnico in corso. “Inoltre durante i mini collegiali di approfondimento organizzeremo dei clinic con video tematici e discussioni ad hoc per scambiare utili informazioni, fornire suggerimenti e valorizzare il decentramento. Tutti i dati i forniti – conclude Pomilio – saranno molto utili per creare un archivio accessibile a tutti i tecnici federali anche in futuro”.

Il prossimo collegiale si svolgerà nel mese di Febbraio, nel frattempo tutti gli atleti continueranno ad essere impegnati nei rispettivi campionati e negli allenamenti.

Immagini correlate